5 consigli per scattare grandi foto!

Non è necessario essere fotografi professionisti per realizzare grandi foto in grado di emozionare chiunque le guardi. Basta avere chiaro in testa il messaggio che abbiamo intenzione di trasmettere e cercare di coglierlo nel modo migliore e più semplice possibile. Ecco 5 consigli che a mio parere sono fondamentali per poter ottenere grandi risultati dai tuoi scatti.

1.   Lasciati trasportare dalle emozioni.

Non esagerare con la preparazione della foto, la tecnica è fondamentale, ma certe volte quel che conta è solo la sensazione che state vivendo in quel preciso istante, magari dovuta da un tramonto, un luogo suggestivo in cui vi trovate, da un’atmosfera piacevole o da qualcosa di insolito, magari che vedete per la prima volta.

IMG_4449
Tramonto visibile dalla costa dell’isola del Giglio

 

2.   Cogli il Movimento.

È una delle mie tecniche preferite, ti permette di cogliere un momento, un’azione, tutta contratta in una sola immagine. La maggior parte degli smartphone può farlo già di per sé. Se invece hai una reflex o una mirrorless, ti consiglio di aumentare il tempo d’esposizione, magari usando un filtro ND aggiuntivo. Parti da cascate e fontane, dove tutto è a fuoco tranne l’acqua che si presenta con una caratteristico colore lattiginoso. Una questa tecnica per passanti e auto, per cogliere il loro continuo movimento, la frenesia della città.

IMG_0003 copia
Cascata di Carona, Lombardia

3.   Gioca con le luci.

Sfrutta i fasci luminosi prodotti da lampioni, auto, edifici e segnaletiche come fossero inchiostro di una penna, imposta un tempo di scatto molto altro, a partire da alcuni secondi arrivando a qualche minuto. Lascia che la macchina colga tutti i riflessi della luce che si stagli sugli oggetti. lo stesso effetto puoi ottenerlo rivolgendo il to obiettivo verso il sole o in direzione i una fonte luminosa, l’effetto che otterrai grazie alle aberrazioni cromatiche sarà del tutto inaspettato.

IMG_9102
Canale di Venezia tra le luci dei lapioni

264A0826

4. Architettura e Monumenti.

Fotografa edifici, quelli che ami di più, che più ti ispirano, ti intrigano. Usa un cavalletto per scegliere con precisione lo sfondo. A mio parere uno sfondo monocromatico, anche solo il cielo, è ciò che meglio si presta a obbligare chi osserva a concentrarsi su di esso, senza essere distratto da altri elementi.

264A0783
Duomo di Pavia, Lombardia

5.  Minimalismo

Non esagerare con i dettagli e gli elementi che inserisci, ricorda che meno cose saranno presenti, maggiore sarà l’impatto dell’immagine sull’osservatore. Focalizzati su un elemento specifico, isolalo, dagli importanza, quella che a tuo parere merita, esaltalo in un determinato contesto. Otterrai immagini in grado di spiegare cosa per te ha un valore e cosa non ne ha.

Tieni a mente questi brevi consigli per migliorare la tua fotografia. Otterrai risultati migliori e di maggior impatto in pochi minuti.

Ovviamente si tratta sempre della mia opinione e di ciò che a mi parere ha maggiore importanza. Detto questo, tu che ne pensi? Come riesci a far emergere le tue idee dalle foto?  Fammelo sapere qui sotto nei commenti! Mi raccomando!

48 thoughts on “5 consigli per scattare grandi foto!

    1. Non per forza! Nel mio caso personale però, amando viaggiare ed essendo appassionato alla fotografia, riesco a conciliare molto volentieri le due cose: Molte Grazie!

  1. Complimenti Riccardo !!! Le foto e le spiegazioni che dai sono molto semplici ma non banali , bravo

  2. vorrei essere capace di fotografare come te, io che amo anche la fotografia…..ora invece sono passata alla comodità del cellulare..,ed è sbagliato.Proverò a riprendere in mano la mia mcchinetta fotografica e seguire i tuoi consigli, chiari e semplici.

    1. Sono felice di averti fatto quasi cambiare idea, i cellulari indubbiamente sono molto comodi, versatili, ma la macchina ti da la possibilità di decidere tutto del tuo scatto, col cellulare invece, ti limiti a scattare purtroppo. Spero tu possa tornare a scattare allora! Comunque grazie mille!

Rispondi a Riccardo Fracassi Annulla risposta